'Dei d'acqua'

Analizzando le immagini catturate dallo sguardo di Bernardo si legge la volontà pungente di penetrazione del soggetto, al di là della provvisorietà con cui esso si manifesta, fissando una staticità che sa di movimento psicologico, di pensieri che turbinano in volti chiamati ritratti, sembianze di una umanità indistinta della quale è vano chiedersi da dove venga. Bernardo è tra quelli che amano la conoscenza e la rincorre con la sua camera fotografica restituendoci col suo talento immagini di verità.